The material infrastructure of ethnography: objects, technologies and artifacts

Convenor: Attila Bruni (University of Trento)

Pen, notebook, camera, tape recorder, computer and software. Since ever, objects of different kind and technical complexity have accompanied ethnographers in field research and data interpretation.

But if the reflexive turn in ethnography led to problematize the supposed neutrality of the researcher and of the accounts that s/he produces, the same cannot be said in reference to the technologies and material artifacts usually implied by ethnographers. In fact, as we know from science and technology studies, technologies and material artifacts are not just inert objects, but active elements in building the relationship with the field and in constructing the “ethnographic fact”.

What is therefore the material infrastructure of ethnography today? What challenges does it pose to research practices? How does it interact with researchers, and what opportunities and constraints do they build? How does it contribute to the formalization and communication of ethnographic accounts?

* * *

L’infrastruttura materiale dell’etnografia: oggetti,  tecnologie e artefatti

Penna, taccuino, macchina fotografica, registratore, telecamera, computer e software. Tanto nel corso della ricerca sul campo, quanto dell’interpretazione dei dati, da sempre oggetti di diversa fattura e complessità tecnica accompagnano etnografi ed etnografe.

Ma se la svolta riflessiva che ha investito l’etnografia ha portato a interrogarsi circa la supposta neutralità del/la ricercatore/trice e degli account che egli/ella produce, lo stesso non si può dire sia accaduto a proposito delle tecnologie e degli artefatti materiali impiegati dall’etnografia. Tecnologie e materiali che, come insegnano gli studi sulla scienza e la tecnologia, e come diverse etnografie hanno contribuito a rendere visibile, non sono mai soltanto oggetti inerti ma elementi attivi di costruzione della relazione con il campo e del “fatto etnografico”.

Quali dunque gli oggetti tecnici di cui si serve e si dota oggi l’etnografia? Quali sfide essi pongono alle pratiche di ricerca? Come interagiscono con il/la ricercatore/trice e quali occasioni e vincoli costruiscono? Come contribuiscono alla formalizzazione e comunicazione dei resoconti etnografici?

Comments are closed.